WordPress: usare i pointer

Short link

A partire dalle sue ultime release, WordPress ha introdotto i pointer come nuovi elementi della sua GUI. Un pointer non è altro che un baloon jQuery che compare in determinate zone dello schermo dopo alcune azioni dell'utente. Sicuramente il pointer che tutti voi conoscete è quello che compare quando avete appena installato l'ultima versione di WordPress. In questo articolo vedremo come utilizzare i pointer.

Useremo il file functions.php per creare il nostro codice. Come prima cosa dobbiamo inserire il plugin jQuery che gestisce i pointer:


add_action( 'admin_enqueue_scripts', 'my_admin_enqueue_scripts' );

function my_admin_enqueue_scripts() {
    wp_enqueue_style( 'wp-pointer' );
    wp_enqueue_script( 'wp-pointer' );
    add_action( 'admin_print_footer_scripts', 'my_admin_print_footer_scripts' );
}

Ora che il plugin è inserito possiamo popolarlo con un nostro avviso e quindi lanciarlo:


function my_admin_print_footer_scripts() {
    $pointer_content = '

Avviso

'; $pointer_content .= '

Lorem ipsum dolor sit amet.

'; ?> < ?php } ?>

I pointer andrebbero usati con una certa parsimonia in quanto l'impatto visivo è sicuramente superiore a quello del resto dei messaggi generati da WordPress.