Come creare call to action usabili

Una call to action è un elemento che richiama un'azione da parte dell'utente in una pagina web. Un tipico esempio sono i link o i bottoni dei form. Le call to actions vengono spesso sottovalutate soprattutto per quanto riguarda la loro usabilità.

Il criterio principale di usabilità che si applica alle call to actions è l’identificabilità. Una call to action dovrebbe essere sempre immediatamente riconoscibile dall’utente e la sua funzione facilmente intuibile. Due sono gli aspetti coinvolti:

  • layout della call to action
  • etichettatura della call to action

Ciascun aspetto è indissolubilmente legato all'altro. Il layout di una call to action non dovrebbe mai pregiudicarne la riconoscibilità. Un bottone di un form, per quanto modificato tramite i CSS, dovrebbe sempre far pensare all’utente "Ora clicco qui". Anzi, secondo quanto afferma Steve Krug, l’utente dovrebbe cliccare senza pensare se quello che vede è un bottone o no. L’azione dovrebbe essere immediata (nell’arco di 300 millisecondi o poco più, esattamente quanto stabilito da recenti ricerche sulla user experience).

Il secondo aspetto è legato invece al come una call to action viene definita testualmente. Le etichette dovrebbero essere semplici, chiare, autoesplicative. Un esempio è la traduzione della voce "Save" nel menu contestuale delle applicazioni Mac OS X: in lingua italiana, questa voce è stata resa come "Registra", che certamente non è il massimo dal punto di vista della chiarezza. Quindi se un bottone deve lanciare un motore di ricerca, l’etichetta dovrà essere "Cerca" e così via. In questo caso la fantasia dovrebbe cedere il posto al buon senso: le convenzioni in questo caso sono utilissime.

L'autore

Gabriele Romanato, sviluppatore web full stack specializzato in siti, applicativi web ed e-commerce con Node.js e PHP.